THE SWARM
Titolo italiano: SWARM
Produzione: 1978 - USA, Warner, col., 116 min.
Regia: Irwin Allen
Sceneggiatura: Stirling Silliphant da un romanzo di Arthur Herzog Jr.
Effetti speciali: L.B. Abbott, Howard Jensen, Frank Van der Veer
Musica: Jerry Goldsmith
Interpreti: Michael Caine, Katharine Ross, Richard Widmark, Richard Chamberlain, Olivia de Havilland, Ben Johnson, Lee Grant, Josť Ferrer, Patty Duke, Slim Pickens, Bradford Dillman, Fred MacMurray, Henry Fonda, Cameron Mitchell, Christian Juttner, Morgan Paull, Alejandro Rey, Don 'Red' Barry, John Furlong
Gli uomini del generale Slater fanno irruzione in una base militare segreta dopo aver ricevuto un improvviso segnale di allarme seguito da uno sconcertante silenzio. I soldati incontrano all'interno la dottoressa Anderson, alcuni feriti e l'entomologo Crane. Questi spiega che causa della devastazione è stato un colossale sciame di api assassine che, secondo la sua teoria, provengono da un cargo africano approdato in Brasile. Slater mal sopporta la presenza dello scienziato, ma per ordine dello stesso presidente è costretto a mettersi a sua disposizione. Crane può così ottenere l'intervento del dottor Krim affinché studiando il caso appronti un vaccino, ma la morte dello stesso Krim durante gli esperimenti restituisce ai militari il controllo della situazione. Slater ordina eccezionali misure di emergenza per fermare lo sciame che dirige verso Houston. Le conseguenze sono disatrose: nel tentativo di annientare gli insetti, le forze armate provocano un colossale incendio che distrugge la città. Mentre non sembra esservi via di scampo, il dottor Crane scopre che le api sono sensibili ad un particolarissimo segnale acustico ed usandolo come richiamo riesce a dirottare lo sciame sul mare affinché l'aviazione possa finalmente distruggerlo.

Diretto e prodotto da Irwin Allen, il film è tra le ultime sue prove nel filone "catastrofico". Lo spunto, stavolta, nasce dai dibattiti sull'ecologia e dalla cronaca (sono gli anni in cui si parla dell'esistenza di una specie di api assassine in Sud America), ma il film fa leva sulla spettacolarità delle scene d'azione e sulla contrapposizione (collaudata e molto convenzionale) tra il militare testardo (il sempre bravo Widmark) e lo scienziato di aperte vedute (un Michael Caine un po' fuori parte).
A ben considerare, il film non offre molto di nuovo rispetto ai ben più modesti prodotti degli anni '50 nei quali gli insetti scatenano un'implacabile offensiva contro l'uomo colpevole di avere alterato gli equilibri della natura e la stessa soluzione del racconto richiama alla mente il finale di
Beginning of the End. Allen, di suo, ci mette l'abilità di costruire sottotrame episodiche coinvolgendo in esse una schiera di grandi star hollywoodiane, alcune sulla cresta dell'onda, altre già inoltrate sulla via del tramonto.

Sullo stesso argomento: Bees: lo sciame che uccide e The Bees.
©