ICE
  
Produzione: 1970 - USA, American Film Institute/Monument Film, b/n, 130 min.
Regia: Robert Kramer
Sceneggiatura: Robert Kramer
Interpreti: Paul McIsaac, Robert Kramer, Tom Griffin

In un momento imprecisato di un prossimo futuro, le tensioni sociali ed economiche tra Messico e Stati Uniti sono esplose in aperto conflitto. A New York, gruppi di rivoltosi che si riconoscono nel clandestino Comitato delle Organizzazioni Rivoluzionarie, preparano l'insurrezione popolare facendo leva sulla miseria delle masse di immigrati e su tutti gli emarginati. Quando scatta l'ora della sommossa, le emittenti televisive vengono occupate, le prigioni prese d'assalto e le strade sono invase di giornali ed opuscoli che inneggiano alla libertà e alla lotta contro il potere reazionario. Nonostante la polizia riesca ad eliminare il capo della rivolta, i giovani tornano ad organizzarsi decisi a dare nuovamente battaglia: da una cabina telefonica, un sovversivo comunica ai compagni che il momento è imminente.

Singolare e provocatoria (per molti, offensiva o ideologicamente confusa) pellicola di impegno politico vicina alle ipotesi della fantapolitica, girata in 16 mm, nella quale gli ideali libertari si sposano alle utopie rivoluzionarie delle frange più estreme della contestazione giovanile.

Autore di poesie e lavori teatrali, giornalista in America Latina e curatore di reportage sulla guerriglia in Venezuela, Robert Kramer uno degli ispiratori del movimento dei Newsreel che nel cinema difende una strategia di lotta contro l'informazione di Stato realizzando, per i circuiti indipendenti, documentari e cortometraggi di "cultura alternativa".
©