Frankie Avalon (1939)     

Pseudonimo di Francis Thomas Avallone.

Rivela fin da bambino una spiccata inclinazione per la musica leggera e ancora dodicenne si fa apprezzare come cantante e trombettista passando dai piccoli concerti amatoriali alle trasmissioni della TV di Philadelphia, spesso con il benevolo incoraggiamento del cantante italo-americano Al Martino. Nel 1959, la canzone "Venus" lo impone ai vertici delle Hit-Parade, lo trasforma in nuovo idolo dei giovanissimi e richiama l'attenzione dei produttori hollywoodiani che pensano di sfruttarne il sensazionale successo anche sul grande schermo. All'inizio degli anni '60, l'aspirante attore cinematografico conosce tre ottime occasioni: nei film "La battaglia di Alamo", "Viaggio in fondo al mare" e "Il giorno dopo la fine del mondo", lavora con sorridente spavalderia a fianco di grosse star (John Wayne, Walter Pidgeon, Ray Milland) dando prova di sorprendente naturalezza di fronte alla macchina da presa. Iniziata sotto buoni auspici, la carriera del giovane attore si smorza, tuttavia, nelle successive partecipazioni, prevalentemente in commediole del filone "Beach Movies", di sicuro riscontro al botteghino, ma inconsistenti sotto il profilo dell'interpretazione. Pago forse dei successi conseguiti, Avalon amministra con parsimonia il proprio talento e preferisce dedicarsi alla remunerativa attività di produttore limitando gli impegni sulla scena musicale e sui set cinematografici. In televisione è apparso in alcuni episodi di popolari serie come "Rawhide", "Lucy ed io", "Happy Days".

Le labbra proibite di Sumurý (1967)
Il dr. Goldfoot e il nostro agente 00... e un quarto (1965)
Sergeant Deadhead (1965)

Pajama Party (1964)
Il giorno dopo la fine del mondo (1962)
Viaggio in fondo al mare (1961)

© 2006-2008 Fantafilm.net
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
HOME
INDICE REGISTI